Consigli per illuminare una stanza da letto

Realizzare un’illuminazione di tendenza nella camera da letto

Il rischio che si corre quando si parla di illuminazione di una camera da letto è quello di pensare che si tratti di un ambiente trascurabile, visto che la maggior parte del tempo dovremo trascorrerla dormendo.

In realtà, le abitudini delle persone si sono evolute nel corso del tempo. In questo ambiente amiamo rilassarci mentre guardiamo un film o leggiamo un buon libro. Alcuni hanno il proprio PC e possono svolgere al meglio le loro attività anche grazie ad una luce adeguata. La luce ci permette anche di scegliere gli indumenti più adatti quando ci prepariamo prima di uscire di casa.

Adiamo a vedere quali sono i fattori più importanti di cui tener conto nella scelta del tipo di illuminazione.

Valutare gli spazi

Uno dei primi fattori di cui tener conto nella scelta del tipo di illuminazione ambientale di questa stanza sono gli spazi a disposizione. Un lampadario posizionato al di sopra del letto è perfetto nelle stanze che dispongono di spazi ampi.

Le soluzioni per le camere da letto più piccole comunque non mancano. I faretti in gesso o i tagli di luce sono delle fonti illuminazione moderne che danno origine ad ambientazioni suggestive, laddove la luce viene diffusa direttamente dalla struttura. Possiamo lasciarci ispirare dalle tante proposte disponibili su Luceled, una delle aziende più affermate nel campo dell’illuminazione led.

Parliamo un attimo anche degli armadi o della cabina armadio. Le strisce led ideali per portare la luce in queste zone altrimenti difficilmente accessibili. La loro versatilità è legata alle dimensioni ridotte, alla quasi assenza del loro spessore ed alla possibilità di installare un sistema che fa accendere le strip solamente quando le ante vengono aperte.

La zona del letto

Un’altra zona della stanza che richiede particolare cura è quella adiacente alla testata del letto. Immancabili devono essere delle abat-jour posizionate sul comodino, ma anche in questo caso le alternative non mancano.

Potremmo ad esempio utilizzare delle lampade a sospensione che si presentano direttamente davanti alla testata del letto. Dal taglio decisamente moderno sono anche delle lampade che vengono fissate alla parete con braccio regolabile, che consente di direzionare la luce in base alle nostre esigenze.

Gli esperti di design tendono spesso ad esaltare la zona alle spalle del letto. Questo risultato è raggiungibile, ad esempio, posizionando un pannello in gesso 3d, che va a creare un effetto materico che può essere esaltato dalla luce dei faretti al led. In alternativa si possono installare dei tagli di luce che vanno a creare una specie di cornice che racchiude la zona più intima della stanza.

Temperatura ed intensità della luce

Da tener conto è anche la scelta della temperatura di luce. Benché questa possa seguire le preferenze personali, solitamente è consigliabile utilizzare delle luci calde, di tonalità giallo-arancione, che sono ideali per creare un’atmosfera rilassante che concili il sonno.

Una luce dimmerabile è inoltre senz’altro perfetta per l’illuminazione di questo ambiente, perché ci lascia la libertà di scegliere e modificare l’intensità della luce in base alle circostanze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *