Le migliori attività per una vacanza in Salento

E’ facile innamorarsi del Salento

Una delle mete più ambite dai turisti nel periodo estivo è certamente il Salento. Pochi territori sono diventati così iconici come il Salento, una terra ricca di bellezze paesaggistiche, oltre che artistiche e culturali, oltre che di una grande tradizione.

Quali sono alcune attività che possiamo definire immancabili per chi decide di venire in vacanza in Salento? Scopriamole assieme.

Visitare le spiagge più belle

La conformazione tipica del Salento è piuttosto unica, e favorisce un tipo di vacanza cosiddetta “itinerante”. In poco tempo, al massimo in poco più di un’ora, potremo raggiungere praticamente qualsiasi destinazione balneare. Ecco perché molti decidono di visitare ogni giorno una spiaggia diversa.

Tra le spiagge più belle e caratteristiche non possiamo non menzionare marina di pescoluse, dove abbiamo le cosiddette Maldive del Salento, ma anche le sconfinate distese di sabbia bianca di Punta Prosciutto. Sul versante adriatico è molto rinomata ( e per buone ragioni ), la spiaggia di Torre dell’Orso o dei faraglioni di Sant’Andrea. Chi ama la varietà di una spiaggia rocciosa, fatta di calette, grotte ed insenature tutte da scoprire sicuramente rimarrà ammaliato dalle spiagge nella zona tra Otranto e Santa Maria di Leuca.

Borghi e città dell’entroterra

Chi è convinto che il Salento meriti di essere visitato solamente sulla costa si sbaglia di grosso. Alcuni tra i borghi più belli si trovano proprio nell’entroterra. Lecce, Nardò, Melpignano, Corigliano d’Otranto… sono solamente alcuni esempi di città che fanno sfoggio di uno degli stili artistici ed architettonici più emblematici del territorio: il barocco leccese.

Nelle piazze di queste ed altre città si organizzano spesso eventi quali sagre di paese, festival e mostre dell’artigianato.

La notte della taranta è forse l’evento più rappresentativo dell’estate salentina. Il ritmo forsennato dei tamburelli ci accompagnerà in un viaggio nella tradizione più radicata di questo territorio.

Escursioni e visite guidate

Ci sono tantissimi parchi naturali e riserve marine che meritano di essere visitate. Segnaliamo di seguito le più importanti:

  • L’area protetta dal WWF “Le Cesine”, una zona paludosa che ospita numerose specie protette di uccelli migratori.
  • La riserva naturale “Salina dei Monaci”, non lontana da Porto Cesareo, un luogo incontaminato dove poter ammirare i bellissimi fenicotteri rosa.
  • Le cave di bauxite vicino Otranto, un posto magico, un paesaggio quasi extraterrestre, con la terra rossa che si contrappone al colore verde smeraldo del laghetto.
  • Il parco naturale di Porto Selvaggio, con l’omonima baia, una porzione di macchia mediterranea con percorsi tracciati che arrivano fino ai punti panoramici più suggestivi della costa.

Potremo anche prenotare delle escursioni in bicicletta o a cavallo all’interno di queste o di altre aree naturali, per entrare in contatto nel modo più suggestivo con questi posti incantevoli.

Che dire delle escursioni in barca? Il tratto nei pressi di Castro è il più bello e caratteristico, proprio per via dell’alta concentrazione di grotte ed insenature.

Gli amanti del mare e dello sport potranno scegliere tra kitesurf, vela, canoa ed immersioni l’attività che più gli piace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *